Kaizen Mental Training Blog

Vuoi essere più persuasivo? Usa questi 3 schemi linguistici per emozionare e influenzare gli altri

Tre tecniche davvero belle che puoi usare per emozionare e convincere le persone che ti ascoltano.


Forse anche tu, come me, a volte parli di fronte ad un pubblico.

Per lavoro, o per passione, capita che ti ritrovi di fronte ad un gruppo di persone a cui devi spiegare un progetto, un lavoro o un’ opportunità.

In quelle occasioni, le parole che usi fanno davvero la differenza tra una platea interessata oppure una annoiata a morte.

 

 

Ascoltando con orecchio attento oratori straordinari, puoi renderti conto che usano precisi schemi linguistici che, riconosciuti e compresi, possono essere impiegati anche da te per affascinare e convincere gli altri delle tue idee.

Lo stesso Owen Fitzpatrick, grande master trainer PNL ne sintetizza alcuni nel suo libro sul carisma.
Ora te li presento.

1) SCELTA SCONTATA

è uno schema che ho sentito usare (e ho usato) moltissime volte.

Consiste nel presentare due opzioni in maniera persuasiva per far si che le persone si associno e scelgano la strada che più ti preme:

Abbiamo una scelta (pausa) Possiamo continuare a fare x (pausa) oppure (pausa) possiamo scegliere y.

Per rendere questo schema molto emozionante e persuasivo, usalo alla fine di una presentazione ben fatta.
Mentre lo applichi, varia il tuo ritmo e tono di voce, caricandolo di intensità man mano che ti avvicini alla conclusione.
Esempio:

…abbiamo parlato di molte cose in questa serata…dunque… ora… (pausa)
abbiamo una scelta…(pausa) Possiamo continuare a fare le stesse cose e lasciare che si verifichi la stessa situazione… (pausa) Oppure…(pausa) possiamo cambiarla… Possiamo cambiarla e renderla diversa…(pausa). Possiamo rendere la nostra attività (vita, esperienza, etc.) migliore…e possiamo farlo adesso…

Bello, vero?

Il contenuto puoi variarlo in funzione del tuo argomento ma tenendo fede a questo schema.
Ecco un esempio concreto applicato alla presentazione di prodotti alimentari etici:

Dunque, abbiamo una scelta….(pausa) Possiamo continuare ad intossicare il nostro corpo e distruggere il nostro amato pianeta infischiandocene delle generazioni future…(pausa) ..infischiandocene di quello che lasceremo ai nostri figli…(pausa) Oppure…(pausa) possiamo cambiare…(pausa) Possiamo scegliere di volerci più bene ed essere parte della soluzione…(pausa) possiamo far sì che i figli dei nostri figli possano vivere felici e in salute…e possiamo scegliere adesso…

2) CONTRAPPOSIZIONE

Anche questo schema è molto efficace.
Può essere integrato al primo o comunque prima di dare un comando e chiamare all’azione la tua audience.
Nello specifico, si tratta di contrapporre due idee o due cose opposte:

“si tratta di scegliere… (pausa)… volete libertà o schiavitù? …(pausa)… felicità o disperazione? …(pausa)…volete salute oppure dolore?

è efficace perché crea una mappa mentale in cui sono presenti i due estremi e orienta, ovviamente, le scelte verso l’estremo positivo a cui avete prima ancorato la vostra proposta, il vostro prodotto o la vostra idea.
Esempio:

“si tratta di scegliere…(pausa)… volete tecnologia oppure preistoria? (pausa) volete semplicità ed efficienza oppure difficoltà e sprechi? …(pausa)… volete stare al passo con le migliori idee oppure affossarvi e vivere nel passato?”

3) LA TRIPLA SPINTA

Consiste nel sottolineare concetti importanti in gruppi di tre.
Puoi usare due espressioni in negativo e una in positivo come conclusione.
Lo schema è:

Non si tratta di…(negativo)…e non si tratta nemmeno di…(negativo)…si tratta piuttosto di…(positivo).

oppure:

Non è una questione di…(negativo)…e nemmeno di… (negativo)… si tratta invece di…(positivo).

oppure:

Non sto parlando di…(negativo)…e non sto parlando di…(negativo)…sto parlando piuttosto di…(positivo).

Ecco un esempio integrato in cui ho combinato tutti gli schemi analizzati fino ad ora:

Benissimo…avete visto all’opera alcuni dei modelli linguistici usati con successo dai migliori oratori del mondo…ora….avete una scelta…potete continuare a improvvisare e sperare che il vostro pubblico non vi sbadigli davanti al naso…. Oppure… potete fare qualcosa di più utile….potete scegliere di esercitarvi con questi schemi fino al punto in cui vedrete le persone che vi ascoltano eccitarsi…. commuoversi e alzarsi in piedi in un sonoro applauso…perchè è una scelta…volete successo o mediocrità? Volete passione o monotonia? Volete potenza o vulnerabilità?
Non è una questione di fortuna….e nemmeno di talento….è una questione di esercizio e di sviluppare una sana voglia di migliorare te stesso e quello che fai….non sto parlando di diventare chi non sei… e nemmeno di diventare qualcun altro…sto parlando invece di esprimere chi sei veramente e di farlo con tutta la passione e la competenza che puoi sviluppare.

Figata, vero?
Che tu ti occupi di network marketing, che tu sia un agente commerciale o semplicemente debba convincere qualcuno della bontà delle tue idee, puoi trarre incredibili benefici dall’uso intelligente delle parole.
Hai sempre almeno una scelta.
Puoi continuare a dare agli altri la colpa se non capiscono le tue idee o i tuoi progetti, oppure puoi renderti conto che hai un grosso potere… il potere di usare le parole in modo più coinvolgente, efficace ed emozionante per raggiungere più facilmente i risultati a cui ambisci.

Ti auguro uno straordinario inizio 2014, ricco di passione, obiettivi, progetti e, soprattutto, piani d’azione.

Marco

 

 



Autore

Lascia il Tuo Commento