Kaizen Mental Training Blog

Come elevare la qualità dei nostri pensieri e delle nostre azioni.

 

Continuiamo a lamentarci: ad essere mal disposti con il mondo e scontenti degli altri. Molto spesso mi viene da sentire una domanda frequente: ‘come posso fare?’, ‘cosa posso fare?’.

 

 

Interrompiamo la brutta abitudine che ormai è diventata la normalità: ragionare per luoghi comuni! ‘La gente fa schifo’, ‘Non ci si può fidare di nessuno’, ‘Tanto io sono fatto così’, ‘Tanto lei non mi capisce’, ‘Io di certo non posso farci niente, vada come vada’, ‘Mi sono dedicato a lei così tanto che non farò più lo stesso errore’…eccetera eccetera eccetera… Le hai già sentite queste frasi vero? Magari le hai pensate tu stesso o addirittura le hai pronunciate perché completamente sfiduciato dalle situazioni? E’ comprensibile.

Quello che ci frega purtroppo è che siamo portati a  pensare così: non è esattamente sempre tutta farina del nostro sacco. I modi di fare della società, dei mezzi di comunicazione, dei social network, a volte le famiglie, gli amici, spessissimo le esperienze passate mal interiorizzate ci portano a essere così drastici verso ‘l’esterno’, verso gli altri, verso il futuro. Ci stiamo abituando a spostare la nostra attenzione da ciò che NOI STESSI possiamo (potremmo) fare, a ciò che IL MONDO ci fa.

Niente di più sbagliato, niente di più fatale.

Torniamo a pensare che siamo noi in prima persona ad avere la possibilità di agire, la possibilità di scelta e di relazionarci con ‘il mondo’. Ricordiamo che è come noi ‘leggiamo’ il mondo che ci permette di assumere un comportamento, di rispondere, di pensare e fare. Abbiamo alcuni modi per farlo. Ci sono più opportunità. Voglio ragionare insieme a te su 3 stati di cui dobbiamo armarci per fare in modo che le informazioni entrino in noi nel miglior modo possibile. Perchè? Perchè tanto, a meno che non si viva in una cima di un monte completamente isolati da tutti e tutto, ognuno di noi vive la propria realtà, fatta di interazioni, dialoghi, scambi, decisioni, emozioni, azioni, pensieri e convinzioni. E’ il modo con il quale rispondiamo a queste situazioni, che determina la qualità delle nostre risposte. E le nostre risposte produrranno poi una futura risposta nell’altra parte, e così via.

Eleviamo la qualità dei nostri pensieri e eleveremo la qualità delle nostre azioni. Riceveremo di più.

Questi 3 stati rappresentano la nostra opportunità per investire in noi stessi, nel dare, e di conseguenza nel ricevere:

– Primo stato: APERTURA. La capacità di essere aperti a qualunque cosa; essere aperti a più di un unico punto di vista, più di un’unica prospettiva, la capacità di aprire la mente nel caso in cui ti trovassi di fronte a culture o mentalità diverse dalla tua: avresti la possibilità di accettare ciò che è diverso da te. Un esempio? Fare un bel viaggio con la mente aperta a conoscere una cultura diversa; parlare con persone che ragionano diversamente da te e accettare le idee altrui. Significa essere aperti a qualsiasi nuova possibilità.  Il suo contrario è possedere una mentalità filtrante, chiusa. Un esempio? I tedeschi sono tutti ubriaconi quindi non mi interessa conoscere quel paese. Qualsiasi convinzione che ti porti dietro, e che ti impedisce di trarre tutto il possibile da una nuova esperienza, sono i tuoi nemici. Apprendere il più possibile deve diventa il tuo alleato migliore.

– Secondo stato: CURIOSITA’. La curiosità è ciò che ti da l’energia per apprendere le informazioni; quando sei curioso, sei più motivato per assorbire e trovare più informazioni. ‘Essere aperto’ significa che la tua mente è aperta, i tuoi sensi sono aperti; ‘essere curioso’ vuol dire andare a cercare, andare avanti, attivamente, provando a trovare più informazioni. Guardare, ascoltare, chiedere, informarsi: andare incontro alle cose che potrebbero esserti più utili. Più informazioni cerchi, più informazioni trovi. Se sei curioso di sapere chi altro sia bravo in ciò che per te è difficile, possiedi lo stato di curiosità.

-Terzo stato: CONSAPEVOLEZZA. Quando dico consapevolezza si tratta della capacità di essere coscienti di quello che succede nella tua vita, quali abilità utilizzi sul lavoro, quali capacità possiedi nelle relazioni più significative. Io, ad esempio, quando ho una sessione con un cliente sono consapevole del suo linguaggio, del suo stato, delle sue rappresentazioni, delle sue distrazioni, delle mie idee e possibili soluzioni…tutte queste cose mi consentono di notare quello che sta succedendo. Non sono solo ‘aperto’ a quello che sta succedendo e potrebbe succedere; non solo sono motivato dalla ‘curiosità’ di andare a ricercare più informazioni: sono anche consapevole di quello che devo imparare e sapere per riuscire a compiere nel migliore modo possibile ciò che devo fare.
Allenati a ricercare questi 3 stati, impegnati a ottenere le abilità necessarie per farli tuoi e godrai subito degli straordinari benefici che ti assicurerai.


Lasciami i tuoi commenti nello spazio apposito all’interno della pagina nel sito www.KMTrainingi.it perchè sono aperto ad ogni feedback che ci permetta di crescere insieme, sono curioso di sapere cosa ne pensi e consapevole che quanto detto finora ti farà ragionare. All’interno del BLOG nel sito, inoltre, trovi numerosi articoli prodotti finora: miglioramento persone, sport e comunicazione efficace sono le tre aree di maggiore impatto nella vita di ognuno di noi; corri a darci un’occhiata! Iscriviti gratuitamente e velocemente alla newsletter: ogni settimana riceverai direttamente nella tua casella di posta l’articolo appena pubblicato. Non riceverai mai, invece, alcuna spam. Avrai subito l’occasione di scaricare in regalo i 3 e-book pratici, innovativi e scorrevoli!
Investi ancora di più su te stesso!

Con Passione, Nicola P.



Autore

Lascia il Tuo Commento